0-1 Anno

Fase del gioco Funzionale

Nei primi due, tre mesi di vita non è ancora possibile parlare di gioco ma certamente è importante stimolare il bambino attraverso i sensi.

Nella scelta dei giocattoli e degli oggetti con i quali si stimolano i bambini è utile tenere sempre conto della fase in cui si trova il bambino per fornirgli gli stimoli adatti alle sue attuali necessità e capacità.

Ad esempio la vista non è ancora sviluppata completamente nei primissimi mesi di vita, quindi gli oggetti devono essere messi vicino al viso del bambino e devono avere colori brillanti e di contrasto che attirino la sua attenzione e stimolino il suo interesse.

Il bambino è subito attratto dai suoni ed è fondamentale che siano lievi e ripetitivi.

La musica cattura l'attenzione del bambino e stimolerà la sua capacità di concentrazione in futuro.

Azioni che ci sembrano banali come far dondolare un pupazzetto o un carillon musicale, hanno in realtà un importante ruolo per lo sviluppo cognitivo del bambino.

Intorno ai tre mesi il bambino inizia anche ad usare le manine per cercare di afferrare gli oggetti e lo fa per puro divertimento: afferra solo per il piacere di farlo!
Le mani diventano gli strumenti della sua mente.

Gli stessi pupazzi appesi sulla carrozzina che prima vedeva sfocati e che lo cullavano con una melodia dolce adesso lo attraggono e lo stimolano a muoversi per cercare di toccarli: il movimento lo diverte, produce energia e l'energia guida allo sviluppo.

Il bambino inizia a prendere consapevolezza che è il padrone del suo corpo, ha voglia di muovere le gambe e le braccia, vuole cominciare ad usare le mani. L'unico scopo del bambino è mettere in opera le sue capacità e muoversi. Quanto è divertente stare a guardare il tuo bambino che è al tempo stesso soddisfatto e sorpreso di riuscire a sferrare calci e a prendere gli oggetti.

La manipolazione, ossia afferrare i giochi e toccarli; i movimenti ritmici dei pupazzi che ruotano sul lettino o sulla carrozzina, la ripetizione di suoni come la musica dei carillon, gli stessi movimenti ripetitivi che fa il bambino come scuotere un oggetto, battere le mani, sbattere le chiavi, favoriscono l’attività motoria e muscolare del bambino.

Ma non tutti i giochi sono adatti ed idonei. Quando acquisti un gioco sei veramente sicura che sia certificato e non emetta suoni troppo forti o che il materiale e i colori siano stati studiati e progettati proprio in funzione a questa delicata fase del bambino?
Selezioniamo i giocattoli che vendiamo pensando al TUO BAMBINO e a TE MAMMA. Mettiamo al primo posto la validità per il gioco e la sicurezza, pensiamo ai nostri figli e per questo sono certificati, sicuri e tu puoi stare tranquilla.

Lo strumento più efficace che abbiamo per vendere i nostri giocattoli sono le referenze che i nostri clienti fanno agli amici, i consigli di pediatri ed educatori che hanno li hanno provati, la garanzia che le maestre degli asili ci danno quando glieli facciamo provare.

I miei figli sono i primi testimonials dei giocattoli. Li ho cresciuti dandogli i giocattoli che vendo e sono sempre stato molto attento a come li usavano e a quanto si devertivano. Li ho regalati ai miei amici e alle maestre del nido e dell’asilo dei mie figli chidendogli di darmi dei report su come giocavano i bambini. Nel dubbio ho sempre scartato tutti i giocattoli che non mi convincevano e sviluppato tutte le linee che i bambini sceglievano per giocarci.

Scopri i Giochi Adatti